Ecommerce: Best practice per migiorare il Conversion Rate

Le performance di un ecommerce dipendono da diversi fattori, tra i quali gli aspetti riguardanti la struttura e i contenuti pubblicati sulla piattaforma hanno un’importanza tutt’altro che secondaria. La comunicazione, riferendoci tanto al design quanto al contenuto di una pagina, deve soddisfare l’utente sia in termini di creatività che in termini di semplicità ed immediatezza, condizioni essenziali per migliorare l’usabilità.

Volendo soffermarci ad esempio sulle tecniche di copywriting, sappiamo che le parole hanno un potere enorme quando si parla di acquisti in Rete e anche cambiare un singolo termine all’interno di un copy può far la differenza, come abbiamo avuto modo di osservare nel corso dell’attività di ottimizzazione che quotidianamente portiamo avanti per gli ecommerce dei nostri partner.

Riportiamo quindi una nostra esperienza sul campo con l’intento di comunicare una best practice nell’ottica della Conversion Rate Optimization.

L’esperienza nasce da una serie di A/B test effettuati con l’obiettivo di registrare e analizzare le risposte dell’utente alle modifiche all’interno delle pagine, utili e capire dove andare ad agire al fine di migliorare l’esperienza di navigazione, portando benefici in termini di aumento del tasso di conversione.

Nel corso di una di queste ottimizzazioni, semplicemente modificando il copy del pulsante carrello da “aggiungi nel carrello” a “inserisci nel carrello” abbiamo avuto un riscontro decisamente positivo in termini di aumento di prodotti aggiunti al carrello e, di conseguenza, di vendite. La modifica ha infatti restituito un Click-Through raddoppiato rispetto alla versione originale come è possibile osservare sul grafico sottostante. CRO
Sottolineando che ottimizzazioni di questo genere non restituiscono gli stessi risultati su tutti i siti, suggeriamo in ogni caso di non ritenere il sito ottimale così come è stato realizzato ma di tentare di migliorarlo nei dettagli attraverso lo sviluppo di adeguati A/B test. In questo modo è possibile migliorare le performance commerciali, riuscendo talvolta a raddoppiare se non a triplicare i tassi di conversione.

In generale gli elementi su cui agire per primi riguardano:
Interventi su forma, dimensione, colore e posizione della call to action, puntando sulla creatività per rendere più accattivante l’invito alla conversione.
Modifiche a titoli e descrizioni di prodotti andando ad agire su lunghezza e stile degli stessi.
Modifiche strutturali o testuali a form da compilare così da rendere il processo il più veloce e snello possibile.

In Mamadigital abbiamo una unit dedicata alla web analytics e alle attività di Conversion Rate Optimization composta da specialist che quotidianamente studiano come migliorare il rendimento degli ecommerce dei nostri partner, al fine di raggiungere gli obiettivi di business.

 


Vuoi saperne di più sui nostri servizi?



i nostri clienti



Alcune testimonianze


“I traguardi raggiunti insieme a Mamadigital ci rendono soddisfatti sia per gli importanti riscontri in termini di aumento delle richieste di adozioni a distanza, sia per la grande sintonia sviluppata con il Team dell’agenzia, aspetto tutt’altro che secondario nell’ottica dei risultati”

Francesca Monteduro
Marketing & Fundraising officer di ActionAid Italia