La Conversion Rate Optimization per massimizzare il ROI

Conversion rate optimization

Nell’era dell’ecommerce non si parla altro che di conversioni e di massimizzazione del ROI. Effettuare investimenti nel digitale e vederli trasformarsi in profitto grazie ad un elevato numero di vendite dei propri prodotti/servizi è la prospettiva che tutti desiderano. Facile a dirsi, difficile a farsi? Non è detto, se ogni strategia digitale prevede al suo interno l’integrazione di più strumenti ai quali sottendono interventi di Conversion Rate Optimization.

Con il termine Conversion Rate Optimization (CRO) ci si riferisce all’insieme di analisi e azioni che consentono di massimizzare le performance di un sito in termini di conversioni, ovvero in termini di azioni portate a termine dagli utenti che lo navigano (dalla compilazione di un form di richiesta informazioni, al download di un contenuto o ancora all’acquisto di un prodotto). La facilità di fruizione di un sito web da ogni dispositivo e quindi l’user experience sono due variabili importanti da considerare e sempre migliorabili. Se i nostri utenti non si iscrivono alla newsletter o abbandonano il carrello prima di aver ultimato gli acquisti, è necessario chiedersi cosa non funziona all’interno del proprio sito web, se invece lo fanno dobbiamo chiederci come possiamo aumentare queste interazioni.

I fattori che contribuiscono a queste dinamiche potrebbero essere molteplici e vanno da percorsi di conversione troppo lunghi fino allo scarso appeal del layout, alla posizione degli elementi, all’utilizzo dei colori. Per questo è bene attivare una serie di A-B test finalizzati a provare e confrontare nuove soluzioni fino a individuare quelle che influiscono positivamente sui tassi di conversione.

Fare in modo che un utente completi il processo di acquisto grazie ad un sito fruibile e user friendly è il primo passo verso la fidelizzazione delle proprie audience. Ma questo non basta. È importante infatti che tutti gli strumenti che vengono utilizzati per veicolare prodotti e servizi siano a prova di conversione. Quando si definisce una strategia digitale per un sito web finalizzata alla maggiore visibilità e all’aumento delle vendite, i primi strumenti a cui si è soliti affidarsi sono la SEO e il Search Marketing che, insieme, rappresentano le principali vie attraverso cui intercettare un target interessato. Gli interventi di Conversion Rate Optimization diventano lo step immediatamente successivo in grado di ottimizzare il sito web nei suoi aspetti grafici e pratici e di migliorare l’user experience dell’audience intercettata. Investire in SEO e SEM e tralasciare l’ottimizzazione del sito in termini di navigabilità può voler dire catturare un’ audience interessata che probabilmente non completerà il processo d’acquisto a causa della scarsa fruibilità del sito stesso.

Quella che va implementata è dunque una strategia integrata e a tutto tondo che vede tra i protagonisti proprio la Conversion Rate Optimization al fine di rimuovere i possibili ostacoli che distraggono la navigazione dell’utente, apportare miglioramenti in termini grafici, di struttura e di contenuto. Solo così è possibile massimizzare il rendimento di ogni campagna di online advertising e di ogni azione di comunicazione e Search Engine Optimization, contribuendo così all’aumento del ROI, ovvero del ritorno in termini di investimento, senza andare a modificare i budget pianificati.

 

Fonte immagine: searchenginejournal.com


Vuoi saperne di più sui nostri servizi?



i nostri clienti



Alcune testimonianze


“Serietà e competenza, disponibilità e supporto costante: sono le keywords di una collaborazione pluriennale che ha consentito di raggiungere gli obiettivi condivisi. Persone oltre che professionisti, è questo il punto di forza della collaborazione.”

Davide Torrisi
Web Marketing Coordinator, Bocconi