Monitorare le conversioni nell’era del multicanale

L’assegnazione della paternità delle conversioni e il metodo utilizzato per stabilirla è una delle tematiche che, chi come noi si occupa di marketing online, si trova periodicamente ad affrontare.
Il last cookie win è il criterio adottato dai sistemi di affiliazione, ed analisi del traffico, per collegare un’azione (la conversione) al media che ne ha generato la visita.

Il suo funzionamento è piuttosto semplice: tutte le piattaforme di online ADV e di affiliazione lavorano attraverso i cookie, si tratta di file inseriti attraverso i browser sul computer dell’utente che clicca su un banner o su un annuncio testuale, contenenti informazioni relative alla navigazione ed alla piattaforma che eroga il banner (il programma di affiliazione). Al momento della conversione l’ultimo cookie memorizzato in ordine di tempo vince, ovvero la conversione viene assegnata alla piattaforma ADV che genera l’ultima visita.
Chi ogni giorno ha a che fare con campagne e pianificazioni sa bene che raramente esiste una campagna pubblicitaria pianificata su un solo media digitale. Aggiungiamo anche che gli utenti che acquistano prodotti e servizi sul web cercano e confrontano le diverse offerte disponibili prima di decidere dove acquistare arrivando alla decisione finale dopo essere giunti al sito provenendo da diverse fonti di traffico, quindi attivando i cookies di diverse campagne pubblicitarie: programmi di affiliazione, Google AdWords, DEM, Social Ads e tante altre fonti e piattaforme.
Alla fine, quando l’utente arriva alla fine del funnel, è corretto attribuire la conversione soltanto all’ultima fonte della visita? E’ possibile fare un’analisi esaustiva di quali media hanno contribuito alla conversione?

Conoscere nel dettaglio la storia di una conversione e i media che hanno contribuito (e in che modo) alla trasformazione di un contatto in un cliente, consentirebbe raffinare ed ottimizzare la distribuzione dei budget sui canali vincenti: quello che ha prodotto la prima visita e quello che l’ha trasformata in conversione.
Gli strumenti per farlo  ci sono, tuttavia, rispetto allo stato tecnologico delle piattaforme di advertising online, sono primordiali (Google Analytics 5 è ancora in beta) e molto spesso rendono complicata e farraginosa un’analisi che potrebbe rivelarsi preziosa.
Per ottimizzare i budget delle campagne che gestiamo per conto dei nostri Clienti, in Mamadigital, stiamo progettando un software di analisi il cui punto di forza sarà proprio semplificare l’analisi dei media che contribuiscono alle conversioni. Su questo, crediamo, presto avremo modo di aggiornarvi.


Vuoi saperne di più sui nostri servizi?



i nostri clienti



Alcune testimonianze


“Uno staff tecnico attento e disponibile, capace di proporre soluzioni innovative. Questi gli aspetti da evidenziare nella collaborazione con Mamadigital, oltre alla straordinaria capacità di anticipare i tempi e di definire strategie creative ed efficaci.”

Yigit Evren Aktekin
Ecommerce Manager, Terranova