Amazon Italia e gli sviluppi dell’eCommerce italiano

amazon italia ecommerceIl momento che alcuni speravano e altri temevano è finalmente arrivato. Amazon Italia è finalmente una realtà, e con perfetto tempismo, come solo le grandi aziende Market Oriented riescono a fare.

Era solo il 2006 quando Diego Piacentini, attualmente numero due del colosso di Seattle, affermava che il mercato dell’E-commerce in Italia era “troppo immaturo” e quindi poco appetibile per far gola ad Amazon. Ora grazie al cambiamento di fattori strutturali, come l’accesso diffuso alla banda larga, e di fattori sociali, come l’alfabetizzazione elettronica degli utenti con relativa maggiore propensione all’acquisto on-line, la realtà eCommerce in Italia è decisamente molto più allettante. Solo la settimana scorsa  annunciavamo che le vendite on-line nel nostro paese sono cresciute del 14% rispetto al 2009 superando la fatidica soglia dell’1% sul totale delle vendite retail e che per l’anno prossimo si stima una crescita in doppia cifra: questo deve aver indotto Amazon a credere che il mercato eCommerce italiano sia finalmente pronto.

Infatti come spiega Alessandro Perego, analista dell’Osservatorio eCommerce B2c l’ingresso di Amazon Italia “è un segnale forte, anzi fortissimo, che l’E-commerce è finalmente a un punto di maturità tale da essere attraente per un azienda concreta”.
In soli 4 anni il mercato eCommerce in Italia è divenuto una realtà concreta che può offrire ampi margini di profitto per gli operatori che ne sapranno approfittare, tuttavia per fare ciò in un settore in continua evoluzione e che vede entrare competitor stranieri sempre più agguerriti bisogna fare forti investimenti in ricerca ed innovazione. Per un’azienda, approdare alla multicanalità oramai non è solo auspicabile, ma necessario se vuole continuare a crescere e a progredire.

Store fisico e canale virtuale, dovranno vivere in maniera armonica ed integrata, includendo anche il canale Mobile dal quale ormai non si può più prescindere. I numeri parlano chiaro anche qui, 11 milioni gli italiani che utilizzano la rete dal proprio smartphone, e cosa più importante, molti di loro hanno dichiarato la loro disponibilità a ricevere informazioni e offerte per gli acquisti da parte delle marche. Si tratta di una popolazione che cresce giorno per giorno e che non si può più trascurare. Quindi un altro canale da presidiare con l’attenzione e la cura che merita, in virtù anche delle previsioni che stimano che “nel 2013, a livello mondiale, i telefonini potrebbero superare i pc come principale mezzo di navigazione”. Un altro banco di prova per gli attori del nostro mercato, che dovranno dimostrare di saper percorrere i tempi e di non essere follower per vocazione.


Vuoi saperne di più sui nostri servizi?



i nostri clienti



Alcune testimonianze


“Uno staff tecnico attento e disponibile, capace di proporre soluzioni innovative. Questi gli aspetti da evidenziare nella collaborazione con Mamadigital, oltre alla straordinaria capacità di anticipare i tempi e di definire strategie creative ed efficaci.”

Yigit Evren Aktekin
Ecommerce Manager, Terranova